Gommapiuma su misura

Dal 1937, dall'invenzione del poliuretano espanso, indicato comunemente, gommapiuma, questo prodotto continua la sua evoluzione verso infinite applicazioni. Nel settore arredamento ha permesso lo sviluppo di nuovi design e un maggiore comfort. La gommapiuma oggi riveste un importanza fondamentale nell'area casa.
Che siano ambienti ampi o spazi ristretti, la presenza dei materiali in gommapiuma, per un abitazione di confort, è predominante.
Specialisti in produzioni di gommapiuma per spalliere e cuscini da divani, materassi per divano letto e soluzioni di imbottiture per le varie esigenze di Arredo. Assicuriamo un artigianale e tradizionale lavorazione per la creazione di materassi da divani letto su misura offrendo una consulenza per ogni esigenza. Le nostre competenze spaziano dall'arredamento esterno o interno.. Imbottiture per divani fai da te, progetti d'arredo esterni e interni con elementi in gommapiuma.

venerdì 11 marzo 2016

arredamenti Shabby chic

Arredare con lo stile Shabby chic:

eleganza trasandata con un tocco di nostalgico retrò, questa può essere la definizione dello stile Shabby Chic

Negli ultimi anni si sente parlare sempre di più di shabby chic, un tipo particolare di arredamento che ha fatto la sua comparsa negli anni Ottanta e che ha assunto, nel corso del tempo, forme sempre nuove e caratteristiche che lo rendono inimitabile. 
Molti sostengono che lo shabby chic sia espressione di uno stile di vita improntato a un’ eleganza fuori dai canoni, che non è soggetta alle mode del momento, ma  presenta un affascinante tocco di stile retrò con un pizzico di moderna inventiva. 
Le caratteristiche di questo stile particolarmente accogliente e brioso è composto da cuscini, tessuti è ambienti  dai  colori chiari, tinte pastello o bianco totale. 
Lo stile shabby chic, in realtà,  è uno stile ibrido, perché rappresenta la sintesi di diverse culture :
lo stile provenzale, ma anche i disegni stilizzati delle pitture vascolari del mondo greco sono elementi che caratterizzano in modo inequivocabile un tipo di arredamento che si sta imponendo per la versatilità, per l’atmosfera romantica creata dai mobili e dai tessuti usati.
Scegliere un arredamento shabby chic significa non rinunciare alle cose belle, senza spendere cifre esorbitanti, chi ha un pizzico di creatività e voglia di trasformare la sua casa in un’oasi soffusa di tinte calde e di mobili accoglienti non può lasciarsi sfuggire l’occasione di trasformare il proprio ispirandosi a un vintage di sicuro effetto.
I divani in stile shabby chic possono veramente trasformare il volto della vostra casa con poca spesa e naturalmente tanto entusiasmo. 
Perché non cambiare il volto del nostro grigio salotto che trasmette una sensazione di ordinaria quotidianità, priva di slancio e allegria? 
Improvvisarsi interiors designer è sicuramente impegnativo, ma puo essere un gioco per confrontarsi con il fai da te, iniziando ad avere  dimestichezza in questo ambito  è cercare di creare il vostro divano shabby chic che  puo essere creato con qualsiasi struttura esistente o utilizzando diversi materiali.

Potendo scegliere i tessuti, giocando con l'accoppiamento delle tinte, creando  la delicatezza dei divani in lino o in misto cotone, con un leggero effetto stropicciato che si adatta perfettamente a uno stile di shabby chic per trasmettere l’idea di una casa vissuta fino in fondo. 
Volete ricreare un’atmosfera che abbia il sapore inconfondibile e magico dell’antico? 
Allora non c’è dubbio, optate per un divano in cotone capitonne, una vera e propria apoteosi di morbidezza!
Se invece volete provare il brivido del fai-da-te per veder nascere la vostra opera sotto i vostri occhi, riaprite il vecchio baule della nonna che racchiude lenzuola, vecchie tovaglie che ormai non usate più e divertitevi a inventare un nuovo rivestimento per il vostro divano che forse ormai è un po’ datato. Scegliete tinte rigorosamente chiare, concedetevi al massimo qualche ricamo stilizzato e voilà, il gioco è fatto! In alcuni casi anche i materiali giocano un ruolo importante! Sceglieteli in base ai vostri gusti, volete esaltare il vostro lato romantico ?
 Privilegiate tessuti morbidi al tatto come il cotone, se, invece, il romanticismo non fa per voi,optate per i tessuti ruvidi che trasmettono, però, una sensazione di inimitabile freschezza e di innegabile pregevolezza come il lino.
Shabby chic per esterno ?


si arricchisce molto qualunque giardino o area esterna. un idea, su quello che puo essere un progetto di arredamento con dei cuscini in stile shabby chic.

Cuscineria Italiana

imbottiture per cuscini in stile shabby chic su misura

 Segnaliamo un bellissimo sito inglese: vintagerosecollection.com troverete tantissimi oggetti in stile Shabby Chic veramente graziosi.

Info: cuscineriaitaliana.it








Cuscini stile provenzale

Cuscini in Stile provenzale:
 In molti si chiedono cos'è lo stile provenzale o come viene realizzato nell'arredamento, uno stile provenzale.
Alla prima  domanda, si può rispondere cosi: l'arredamento provenzale è un elegante connubio tra colori e materiali naturali
Come arredare la nostra casa?
 Spesso le scelte degli arredamenti per interni rappresentano un vero e proprio dilemma, perché la casa in cui viviamo deve rispecchiare i nostri gusti, così da riflettere in modo inequivocabile la nostra personalità e proprio per questo motivo non può e non deve essere uguale alle altre. Amate la natura ? 
Vorreste creare nelle vostre case un’atmosfera meravigliosa ricca di colori e piena di vitalità, odiate gli arredamenti convenzionali o troppo appariscenti? Se cercate la semplicità raffinata, la scelta non potrà che ricadere sull’arredamento provenzale. 
Anche se abitate in una metropoli superaffollata e intasata dal traffico, quando entrerete nella vostra casa avrete la sensazione di addentrarvi in un luogo meraviglioso, dove potrete vivere momenti di gioia e allegria con i vostri cari.

Lo stile provenzale è caratterizzato da tinte delicate e luminose, l’arredamento completo apparirà simile a un bellissimo acquerello in cui gli effetti cromatici esaltano il rifrangersi della luce. 
Tra i materiali che rendono inconfondibile lo stile provenzale ricordiamo soprattutto la pietra e il legno. 
Immaginate di innalzare meravigliose arcate per suddividere gli ambienti come alcuni casali della Toscana, uno stile rustico e raffinato allo stesso tempo che vi trasmetterà una meravigliosa sensazione di quiete. 
Vivere in una casa armoniosa è sicuramente un privilegio che potrete concedervi anche con una modica spesa e con pochi sapienti ritocchi. 
Per l’arredamento della stanza da letto, potreste optare per i mobili in ferro battuto dal fascino intramontabile che vi faranno riavvertire la magia indefinibile del passato. 
Immaginate un legno con la testata in ferro battuto lavorata artigianalmente, i comodini in laccato bianco o in delicato avorio esaltato da poltroncine color écru. Per i pavimenti, il legno chiaro è sicuramente l’ideale per le stanze, per ritagliare, invece, uno spazio allegro e invitante in cucina, è sicuramente indicato il cotto. 
Il simbolo per eccellenza del gusto provenzale è la lavanda, che rappresenta una specie di segno distintivo di questo stile che vuole riprodurre la freschezza, i colori e anche i profumi di una natura generosa e vitale.
 Tra i mobili della casa un posto importante occupa la vecchia cristalliera dalle vetrine terse e trasparenti da cui si intravedono gli oggetti che rappresentano un pezzo importante della nostra vita oppure le credenze in legno massiccio destinate a custodire al loro interno i tesori della nostra casa: biancheria pregiata e i servizi di piatti da condividere con chi amiamo. 
Non dimentichiamo che ogni ambiente riveste uguale importanza, il bagno diventa il luogo della casa in cui troneggia una vasca dalla foggia d’altri tempi, un rifugio in cui aleggia il delicato profumo della lavanda in un’apoteosi di colori e di lampade a muro dalla particolare lavorazione. 
Lo stile provenzale, nell'arredamento è un trait d’union con il passato e con un mondo campestre e idilliaco da ritrovare nei piccoli dettagli della nostra casa, per staccare la spina da una vita frenetica e stressante. 
Lasciatevi avvolgere dalla luminosità soffusa della vostra casa e immergetevi in un’atmosfera rassicurante e rilassante.
Cosa possiamo fare per voi, nel creare uno stile provenzale ?
Realizziamo imbottiture per cuscini in stile provenzale su misura.
Info: cuscineriaitaliana @ gmail.com



martedì 8 marzo 2016

Tagliare il legno

Come tagliare il legno.
Vuoi conoscere quali attrezzi sono necessari per un taglio del legno perfetto ? In molte circostanze, come realizzare un divano in pallet, una panca o una testiera da letto, ci viene posto questa domanda.
In verità, sono tanti gli attrezzi per un perfetto taglio del legno, ve ne elenchiamo i principali:

  •    Sega circolare da banco 
le principali caratteristiche di una sega circolare deve avere un piano reclinabile di almeno 45 gradi, una guida parallela regolabile in varie altezze, una maniglia spingi legno. Importante è l'altezza massima del taglio, la dimensione della base fornita per alloggiare la sega circolare.    
Non stiamo a dettagliare quale modello o marca, la migliore sega circolare è quella inerenti alla lavorazione che deve essere effettuata.
Per il taglio di una semplice lista da pochi cm basta una sega circolare con un altezza di taglio di 50-60 mm con lama dentata. Importante assicurarsi la possibilità di avere ricambi, tipo le lame, nel tempo.   I modelli base, a livello hobbistico non superano il centinaio di euro.

Sega a nastro
Le caratteristiche principali di una sega a nastro per un perfetto taglio del legno sono un buon piano inclinabile per i tagli obliqui, guida lama per le due parti del taglio. I modelli base non superano le 150 euro.

Interessante, per il taglio legno, occasionale è il bosch   Pmf, fornito da tante modelli di lame e veramente versatile.  Ottimo per un taglio legno nel realizzare panche o piccoli oggeti d'arredamento in legno.

venerdì 12 giugno 2015

attrezzi per tappezzieri

Gli attrezzi da tappezzieri manuali sono quasi simili da oltre un secolo. Aghi, metro, cacciavite, pinze, forbici da tappezzeria, sono i più comuni. Utilizzati con maestria producono ottimi risultati. Alcuni strumenti sono vicini, similari o uguali agli attrezzi per falegname, cambia solo l'uso. 
Gli attrezzi specifici di una volta, (ma in uso ancora nelle tappezzerie tradizionali), sono:
I cacciachiodi, in gergo "unghino". Piccolo, prodotto in ferro, con un manico di legno, va usato per estrarre i chiodi dalle strutture in legno dei divani.
Il suo utilizzo, per schiodare i chiodini provvisori o nel rimuovere il tessuto esterno senza rovinarlo, evita di rovinare la struttura in legno.


Martelletto a granchio o martello da tappezziere è l'attrezzo caratteristico della tappezzeria.
Il suo design, consente la battitura dei chiodi nelle angoli non facilmente raggiungibili. Con manico in legno o metallico va usato con maestria per una efficace battitura.
Tenaglia per cinghie:  facile da usare per chi è del mestiere, un po ostrico per chi si dedica al faidate saltuario. Ha l'aspetto di una normale tenaglia, con un becco fornito da una dentellatura, trattiene le cinghie nell'operazione di "cinghiaggio" di un telaio per divani. I bracci possono essere chiusi con un anello, che assicura la perfetta tenuta delle cinghie.
Sempre, per creare un telaio per poltrone, sedie o una struttura per divano, il tendicinghia è molto utilizzato.
Ha un effetto simile alla tenaglia per cinghie ma l'uso è per permettere al tappezziere di mantenere le cinghie ben tese è correttamente posizionate.
il Tiracrine per tappezzeria è un po in disuso perchè non vengono piu realizzati divani con il crine, solo per ristrutturare i vecchi. E un oggetto dall'aspetto di un punteruolo che permette di livellare il materiale da imbottitura.
Coltelli da tappezziere vengono usati per tagliare la pelle o la stoffa è in generale, il materiale esterno di rivestimento. Hanno una particolare forma, è va affilato costantemente per non rovinare il tessuto. 
Gli Aghi da tappezziere hanno forme diverse, a secondo l'uso per cui si intende utilizzarli.
Per le normali cuciture, sono dritti, curvi per cucire angoli o forme irregolari. Con una cruna ampia per utilizzare lo spagone. L'uso dipende dalla lavorazione dalla lavorazione da eseguire. 
Naturalmente, il tavolo da tappezziere è il centro per ogni lavoro eseguito. Consigliamo l'acquisto di tavolo ampio è solito. 
Le bullette per tappezziere (chiodini con testa concava) non appartengono alle attrezzature dei tappezzieri ma agli accessori in uso.  

Naturalmente, secondo il restauro da effettuare, esistono altre gamme di attrezzi.
Per un intervento sul legno, oltre alle classiche pinze, martelli e cacciaviti, il piede di porco, minimo da 60 cm nei casi di mobili voluminosi, per estrarre in modo pulito i chiodi e separare le assi, è d'obbligo. 
Come una lama sega ferro per il taglio di chiodi impossibili da estrarre.  
Nella necessità di separare due elementi in legno collegati con delle viti, il cacciavite a colpo è indispensabile. Per separare gli incastri in legno, senza rovinarli, dei cunei di vari spessori sono la soluzione.

Tutto sommato, gli attrezzi per tappezzieri, sono semplici utensili che mani esperte trasformano in preziosi utensili.

Attrezzi per falegname: Levachiodi per falegname, pialle per il legno, scalpello per il legno, sponderuole, morsetti per falegnami e tantissimi altri utensili non elettrici. Sega a gattuccio, trapano elettrico, sega circolare per il legno, fesatrice per falegname, sono gli attrezzi elettrici essenziali per lavorare il legno a livello hobbistico è professionale.
Naturalmente, indichiamo solo i principali attrezzi, essendo la lista abbastanza lunga.   


Ci occupiamo con passione di:
Cuscini Per divani
Taglio gommapiuma
Gommapiuma su misura
Gommaspugna per divani